News

MAIND - Development of epoxy resins from renewable sources of the furniture industry

I ricercatori del Cetma coordinati dal Prof. Alfonso Maffezzoli, Responsabile Scientifico del progetto MAIND, e l’Ing. Antonella Tarzia, responsabile dell’Area Materiali e Caratterizzazioni del CETMA hanno sviluppato formulazioni epossidiche da risorse rinnovabili da impiegare come matrici di materiali compositi per il settore arredo. Il progetto MAIND “MAteriali eco-innovativi e tecnologie avanzate per l’INDustria manifatturiera e delle costruzioni” è finanziato dal MIUR con dotazioni finanziarie del Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 (PON R&C), per le Regioni Convergenza (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia) e PAC Ricerca, Asse I, Azione I, Titolo III – Creazione di Nuovi Distretti e/o Nuove Aggregazioni Pubbliche/Private.

I precursori derivati da prodotti di origine vegetale, quali la buccia delle ghiande, sono stati sintetizzati dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Bari, sotto la coordinazione del Prof. Angelo Nacci.

I risultati ottenuti hanno dimostrato la possibilità di ottenere resine epossidiche di adeguate prestazioni per l’applicazione di interesse.

Le attività successive saranno mirate allo sviluppo di un materiale composito costituito della matrice sviluppata e da rinforzi fibrosi di origine vegetale, quali lino e ramiè. La finalità ultima è quella di ottenere un materiale idoneo dal punto di vista prestazionale all’applicazione individuata, ed, al contempo, massimizzarne il contenuto di risorse rinnovabili.