News

“La Via Traiana da Egnazia a Brindisi”: primo documentario 3D storico-scientifico sulla Via Traiana

In occasione della consegna dei risultati del progetto BIG, “Improving governance, management and sustainability of rural and coastal protected areas and contributing to the implementation of the Natura 2000 provisions in IT and GR” finanziato nell’ambito del Programma Operativo Grecia-Italia 2007-2013, il Consorzio CETMA ha presentato “La Via Traiana da Egnazia a Brindisi”, il primo documentario 3D storico-scientifico sulla via Traiana, antico asse viario di epoca romana.

Un affascinante documentario che fa rivivere in 3D l’atmosfera del periodo compreso tra il I e II sec. d.C., interessato da traffici commerciali nel tratto di territorio che dalla città di Egnathia (Egnazia) conduceva a Brundisium (Brindisi), attraversando il territorio del Parco delle Dune Costiere, l’attuale piana degli ulivi secolari e l’area occupata oggi dalla Riserva Naturale di Torre Guaceto.

Figura 1: Screenshot del documentario 3D "La Via Traiana da Egnazia a Brindisi" - La città di Egnazia


Figura 2: Screenshot del documentario 3D "La Via Traiana da Egnazia a Brindisi" - Il Porto di Brindisi

Ed ancora, sempre nell’ambito nel Progetto BIG, il CETMA ha progettato un allestimento multimediale, esperenziale e multisensoriale, presso l’ex Casa Cantoniera dell’ANAS di Montalbano di Fasano (Br), mediante il quale, utilizzando simbolicamente i “cinque sensi”, il visitatore potrà migliorare la comprensione del patrimonio culturale e naturale del Parco Regionale delle Dune Costiere e dell’Area Maria Protetta di Torre Guaceto.

Nello spazio previsto è stato inserito un sistema di videoproiezione, composto da uno schermo tensionato e un proiettore ad ottica corta che riproduce virtual tour a 360° interattivi-sensoriali del Parco, permettendo così all’utente in visita di sentirsi immerso nella natura.

Figura 3: Allestimento museale, esperenziale installato presso l'ex Casa Cantoniera dell'ANAS di Montalbano di Fasano (Br)

L’utente avrà la possibilità di interagire con i contenuti multimediali, visualizzare e selezionare con un click del mouse i point visibili sullo schermo, conoscere gli ecosistemi del territorio, ascoltare i versi degli animali, il suono della natura, il fruscio delle onde, del mare e del vento.

Nello spazio esperenziale è collocato, inoltre, un orto verticale con essenze arboree e arbustive autoctone, che stimolano la percezione olfattiva del Parco. In un ambiente separato, infine, per esaltare il senso del gusto, si potranno assaporare i prodotti tipici del territorio.

L’obiettivo è stimolare le potenzialità dei quattro sensi che solitamente risultano assopiti dalla potenza dell’immagine della vista.

Tale servizio, pensato come un gioco ludico-didattico, costituirà un punto strategico sia della rete dell’itinerario che di tutte le attività di visita reale del Parco.



Per maggiori informazioni, seguono i contatti della persona di riferimento:
Italo Spada
e-mail: italo.spada@cetma.it
tel. +39 0831 449602