Le nostre tecnologie

DISPOSITIVI ANTISISMICI CON LEGHE A MEMORIA DI FORMA E BREVETTO EUROPEO EP 11008881.2 (BIM-28)

Durante un sisma le strutture spingenti (archi o volte) e gli impalcati da ponte sono soggetti a movimenti ed accelerazioni tali da causare danneggiamenti differenziali che possono portare al collasso di entrambe le strutture.

Le leghe a memoria di forma possiedono una proprietà unica nel suo genere, nota come superelasticità (o pseudoelasticità) capace di dissipare notevoli quantità di energia deformativa attraverso cicli isteretici nel piano sforzo-deformazione. Il risultato di tali cicli è una deformazione residua nulla, o pari a zero, che può essere d’aiuto nel corso di eventi sismici per garantire la dissipazione dell’energia deformativa assicurando il riposizionamento degli elementi nella configurazione pre-sisma.

CETMA è in grado di progettare ed applicare ritegni da ponte e dispositivi a base di SMA per la protezione sia di strutture spingenti sia di impalcati da ponte. E’ altresì titolare del Brevetto Europeo EP 11008881.2.

Il dispositivo per strutture spingenti è stato ideato per essere installato in serie con le tradizionali catene metalliche che normalmente vengono utilizzate per rinforzare le strutture spingenti assorbendone la spinta orizzontale. Il dispositivo, può essere progettato, a seconda della zona di intervento, per contrapporsi sia alle azioni derivanti dal sisma sia alle dilatazioni termiche a cui sono soggette le catene metalliche che fanno variare notevolmente l’equilibrio di forze presenti nella struttura.

Il know-how posseduto riguarda le varie proprietà di smorzamento possedute da differenti leghe come il Nitinol (NiTi) e altre a base di rame (NiTiCu).

La tecnologia può essere applicata al settore delle infrastrutture, per la protezione in caso di sisma, e al settore dei beni culturali (strutture spingenti in muratura) o per la protezione del patrimonio edilizio esistente.