News

Smart city e centri storici. Lunedì a Taranto un seminario sull’innovazione e la bellezza

Quale rapporto tra innovazione e tutela del bello? Quale sintesi tra la necessità di innovare tecnologicamente le città e l’importanza di valorizzare il patrimonio storico e architetturale? Alcune risposte saranno date lunedì, a Taranto, durante il seminario “Smart city e centri storici” organizzato dall’Ordine degli Ingegneri jonici e da quello degli Architetti, in collaborazione con Niteko, azienda che ha fatto dell’innovazione sull’illuminazione il proprio tratto distintivo.

Al seminario, che si terrà al Castello Aragonese, interverranno come relatori importanti personalità del mondo della ricerca sul tema delle smart city ed esperti del settore dell’illuminazione:

  • Massimo La Scala, docente del Politecnico di Bari
  • Mirella Guerra, smart city consultant
  • Antonella Marra, consigliera APIL
  • Alessandro Deodati, responsabile R&D Niteko
  • Nicola Savino, CETMA

Le conclusioni saranno affidate a Giuseppe Vendramin, CTO di Niteko, il quale commenta la scelta del tema per un appuntamento che potrebbe essere il primo di una serie: “Grazie al nostro lavoro abbiamo avuto la possibilità di toccare con mano la necessità di ragionare contemporaneamente sulle esigenze di illuminazione sostenibile e all’avanguardia, grazie all’utilizzo dei LED, e sulla valorizzazione del patrimonio architetturale e storico delle città, in particolare quelle del nostro meridione, dove ogni piccolo paese custodisce un cuore artistico che va valorizzato. L’evento di lunedì ci fornirà l’occasione per approfondire l’argomento e fornire ai partecipanti i migliori strumenti per affrontare le sfide prossime future”.

Il seminario ha avuto il patrocino del Comune di Taranto e dell’Assessorato Infrastrutture e Mobilità della Regione Puglia. Partner dell’evento sono il centro di ricerche CETMA di Brindisi e l’Associazione Professionisti dell’Illuminazione APIL.


Per ulteriori dettagli scarica la locandina