News

CETMA ospita il Kick off meeting del progetto EMOUNDERGROUNDS

Si è svolto sia in presenza che in webconference il kick off meeting che ha dato il via al progetto Emoundergrounds, nell’ambito del quale CETMA assiste il Lead Partner Comune di Nardò sia per il project management che per lo sviluppo di percorsi tecnologici emozionali attraverso i sotterranei del castello Acquaviva d'Aragona di Nardò.
Il meeting, gestito in presenza dai referenti CETMA e da una delegazione del Comune di Nardò, ha visto la partecipazione in webconference sia di una rappresentanza della Regione Emilia-Romagna che dei 10 partner del progetto proveniente da 7 Stati diversi (Italia, Croazia, Slovenia, Grecia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Albania).
La sfida di EMOUNDERGROUNDS è quella di dare un contributo concreto alla valorizzazione della straordinaria ricchezza e delle potenzialità dei beni culturali target, che permetta una crescita sostenibile, intelligente e inclusiva di tutta l'area ADRION. Il progetto si rivolge al Programma S.O.2.1, Tema 1 "Conservare, capitalizzare e innovare il patrimonio culturale e naturale" focalizzato a sostenere la conservazione del patrimonio culturale e il turismo sostenibile, incrementando le proprie competenze e capacità anche con il supporto delle industrie creative.
L'obiettivo generale del progetto è quello di aumentare l'attrattiva/competitività delle destinazioni turistiche transnazionali coinvolte creando un nuovo prodotto turistico culturale-creativo comune. Sono previsti cambiamenti nelle politiche pubbliche di gestione del patrimonio culturale/turistico, nell'integrazione dei servizi turistici e nel coinvolgimento delle competenze delle industrie culturali-creative.
I principali risultati sono: una nuova RETE DI COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE tra gli OPERATORI DI TURISMO CULTURALE CREATIVO, un PIANO DI AZIONE TRANSNAZIONALE per implementare una migliore valorizzazione delle destinazioni turistiche ADRION, una STRATEGIA TRANSNAZIONALE per gli smart, gestione sostenibile e inclusiva dei siti target, 10 INVESTIMENTI IN PICCOLA SCALA come applicazioni pilota di installazioni tecnologiche, multimediali e interattive per gestire, fruire e valorizzare i siti culturali, 6000 NUOVE VISITE A SITI CULTURALI di 30 eventi interculturali. Ne beneficeranno sia i visitatori che i gestori dei siti. L'approccio del progetto prevede l'animazione di un sistema pubblico-privato per la gestione del prodotto turistico transnazionale, lo sviluppo di percorsi emozionali congiunti tra i siti culturali, il rafforzamento delle capacità, la contaminazione e la diffusione interculturale. Le sfide territoriali del progetto possono essere affrontate solo a livello transnazionale, in quanto comportano un approccio olistico.
Il progetto fornisce soluzioni innovative che aumentano il potenziale di fruizione degli utenti, attraverso sale di realtà virtuale, applicazioni mobili intelligenti, demo olografiche, schermi/proiezioni interattive.
Per maggiori informazioni https://emoundergrounds.adrioninterreg.eu/