News

FLY-BAG 2 - Nuovi dispositivi anti-esplosione pronti per essere installati su tutti gli aerei

Si è svolta lo scorso 30 settembre a Bruxelles, presso la sede della Commissione Europea sulla Ricerca, la riunione finale del progetto “FLY-BAG2 - Advanced technologies for bombproof cargo containers and blast containment units for the retrofitting of passenger airplanes” in cui hanno collaborato, oltre al CETMA, 12 Partner provenienti da 7 differenti Paesi europei, fra i quali centri di ricerca, imprese e la compagnia aerea italiana, Meridiana.

FLY-BAG2 è stata la naturale prosecuzione del progetto “FLY-BAG - Blastworthy textile-based luggage containers for aviation safety", co-finanziato nel 2009 dalla Comunità Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro ed inerente allo sviluppo di un sistema innovativo da installare nella stiva degli aerei per il contenimento di esplosioni in caso di ordigni nascosti.

Partendo dagli ottimi risultati ottenuti, nel 2012 con “FLY-BAG2” si è deciso di continuare e di estendere le attività di ricerca su più dispositivi di contenimento, nelle versioni da stiva, da cabina e cargo.

L'idea alla base di entrambi i progetti è stata quella di realizzare un dispositivo in tessuti tecnici, opportunamente combinati con pannelli in composito, in grado di resistere ai diversi fenomeni che si manifestano durante un’esplosione: (a) carico dinamico impulsivo, chiamato ‘shock-holing’, che si manifesta nei primi millisecondi dall’evento; (b) pressione quasi-statica, che si genera dopo il fenomeno di shock-holing della durata di qualche secondo; (c) proiezione di eventuali frammenti causati dalla presenza di bagagli e (d) innesco e propagazione di fiamma. Inoltre, il sistema deve risultare quanto più possibile leggero ed economico.

Il CETMA ha svolto un ruolo chiave in entrambi i progetti, avendone curato direttamente tutte le attività di simulazione numerica, indispensabili per una corretta ed efficiente progettazione dei differenti dispositivi. Inoltre, ha eseguito un’estesa campagna di caratterizzazione meccanica, mediante test ad impatto a bassa ed alta velocità (mediante “drop tower”), sui tessuti tecnici ed i pannelli in composito, individuando le combinazioni più performanti. Tutti i test sui dimostratori sono stati supportati e confrontati con i risultati delle attività di calcolo numerico svolte nello specifico dall’Area “Modellistica e Simulazione” per consentire una corretta messa a punto dei modelli numerici dei materiali.

Le simulazioni sui prototipi virtuali di contenitore hanno consentito di studiare e analizzare il comportamento durante l’esplosione, prima all’aperto e successivamente all’interno della fusoliera degli aerei A321 e MD80-87.

L’intensa e complessa attività di simulazione ha permesso di valutare il contributo del dispositivi in termini di mitigazione dell’esplosione e, quindi, di danneggiamento indotto sulla struttura dell’aeromobile, senza ricorrere a numerosi test sperimentali, particolarmente costosi per la loro complessità tecnica e per le notevoli restrizioni di sicurezza.

I test finali di esplosione, effettuati presso l’aereoporto di Cotswold, storica base della RAF (Royal Air Force Aerobatic Team) in Galles, hanno confermato quanto previsto mediante simulazioni numeriche, dimostrando l’efficacia dei dispositivi di mitigazione messi a punto e dell’intero lavoro svolto da tutti i Partner del progetto.

L’ottimo lavoro svolto ha permesso così di depositare un brevetto Europeo (EP2492217 A1) e l’avvio di numerosi contatti con aziende interessate ad acquisire tale tecnologia, nella speranza di vedere presto FLY-BAG nelle dotazioni ordinarie di tutti gli aerei del mondo.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Progetto: http://www.fly-bag2.eu/

Per vedere il Documentario BBC http://www.bbc.com/news/science-environment-33657959

Per vedere il Documentario della Tv Tedesca http://goo.gl/9TSra9



Per maggiori informazioni, seguono i contatti delle persone di riferimento:

Rosario Dotoli

e-mail: rosario.dotoli@cetma.it

tel. +39 0831 449404


Michele Rizzo

e-mail: michele.rizzo@cetma.it

tel. +39 0831 449411


Antonio Gerardi

e-mail: antonio.gerardi@cetma.it

tel. +39 0831 449405