News

Campagna diagnostica per il restauro dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate

Prosegue la collaborazione tra il FAI - Fondo Ambiente Italiano e CETMA per il restauro del primo bene gestito dal FAI in Puglia

A supporto del progetto di restauro del complesso abbaziale di Santa Maria di Cerrate (Le), finanziato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano, l’area di Diagnostica e Ingegneria Civile del CETMA, coordinata dall’ing. Alessandro Largo, ha condotto una accurata campagna diagnostica finalizzata all’analisi delle strutture di coperture della Chiesa di Santa Maria restaurate alla fine degli anni Sessanta dall’architetto Franco Minissi.

Nell’ambito della campagna sono state eseguite, nello specifico, indagini pacometriche e rilievi termografici che hanno evidenziato la presenza di un cordolo perimetrale in calcestruzzo armato, individuandone lo sviluppo complessivo nonché la dimensione e posizione dei relativi ferri di armatura.

I risultati ottenuti chiariscono definitivamente la portata dell’intervento di restauro affidato nel 1965 all’architetto Franco Minissi, che permisero di frenare il degrado del complesso abbaziale, anche rispetto a quanto ritrovato nel materiale d’archivio e costituiscono un fondamentale dato tecnico per la costruzione di un modello matematico di analisi strutturale della Chiesa e del portico duecentesco, dal quale partire per impostare un futuro progetto di intervento.

Le indagini vanno a completare il quadro diagnostico della Chiesa che comprende la campagna di indagini geotecniche, prove sulle murature, rilievi termografici e monitoraggio deformometrico e topografico, condotti dal 2012 alla fine del 2015 e coordinati dal CETMA, e le ricerche storico-archivistiche e il rilievo con laser-scanner eseguiti dal FAI.

Dopo la prima fase dei lavori di restauro che ha interessato la Casa Monastica e la Casa del Massaro, nei prossimi mesi il FAI concentrerà i suoi sforzi sugli esterni del complesso abbaziale, sui nuovi servizi museali, sull’allestimento museale al piano terra della Casa Monastica e sulla creazione di due nuovi pergolati nel cortile interno. Durante i lavori di restauro il Bene rimarrà aperto al pubblico e sarà possibile seguirne gli sviluppi anche sul sito del FAI e sulla pagina Facebook Fai - Abbazia di Cerrate.


Per maggiori informazioni, seguono i contatti delle persone di riferimento:
Riccardo Angiuli
email:riccardo.angiuli@cetma.it
tel. +39 0831 449414

Vito Tarantino
email:vito.tarantino@cetma.it
tel. +39 0831 449412