News

Giunto al termine delle attività il progetto AMIDERHA

Innovazione tecnologica a supporto dello studio e dello sviluppo di nuove tecnologie nell’ambito della strumentazione medicale dedicata alla diagnosi e alla radioterapia: sono questi i temi principali del progetto AMIDERHA che si è concluso lo scorso 11 luglio con la visita del Prof. Mauro Giacca, Direttore Generale del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologie (ICGEB) ed Esperto Tecnico Scientifico (ETS) del progetto, presso la sede del partner di progetto Masmec a Modugno. Il progetto AMIDERHA “Sistemi avanzati mini-invasivi di diagnosi e radioterapia” è stato finanziato nell’ambito del PON Ricerca e Competitività 2007-2013. Le nuove tecnologie, promettenti per il prossimo futuro, sono dedicate alla cura di malattie oncologiche, in particolare la diagnosi per immagini basata sul rilevamento di nano particelle magnetiche (MPI, magnetic particles imaging) e metodiche interventistiche collegate, e la protonterapia.

La terapia con irraggiamento di protoni per la cura dei tumori è una delle tecniche più all’avanguardia oggi in uso nei centri oncologici. Essa prevede l’impiego di particelle subatomiche elementari, i protoni appunto che consentono di rilasciare alla massa tumorale (volume bersaglio nel trattamento) una dose di energia maggiore rispetto alle radiazioni tradizionalmente impiegate (fotoni ed elettroni). Inoltre il trattamento con protoni permette di curare loco-regionalmente quasi il 95% delle neoplasie rispetto all’attuale 75%, nonché di ridurre la percentuale di recidive e di metastasi a distanza.

Nell’ambito del progetto AMIDERHA, svolto in collaborazione con le aziende ITEL Telecomunicazioni e DIGIMAT, il CETMA ha portato avanti attività di ricerca e sviluppo inerenti un complesso sistema software di supervisione dell’apparato di protonterapia.

In particolare, le attività di progetto sviluppate dal CETMA e che hanno visto il sinergismo delle competenze della Divisione di Ingegneria Informatica, diretta dall’ing. Lucio Colizzi, e della Divisione di Design, coordinata dal dott. Ubaldo Spina, hanno permesso l’integrazione di diverse tecnologie al fine di realizzare dei componenti software che consentono:

  • la gestione dei dati relativi al paziente durante il percorso di terapia;l’analisi e la gestione del dato volumetrico;la simulazione del rilascio di dose sul volume bersaglio (Pencil-Beam);il monitoraggio dei dispositivi mobili e l’implementazione delle politiche di safety;il monitoraggio del posizionamento dei dispositivi mobili dell’apparato.

Figura 1: Componente software per la gestione del dato volumetrico (caricamento del dato medicale, visualizzazione, operazioni di segmentazione e contouring)


Figura 2: Componente software relativo alla simulazione del fascio di protoni per il calcolo della distribuzione di dose sul volume bersaglio


Il progetto ha permesso la sperimentazione di tecniche e algoritmi per la visualizzazione e l’analisi di dati medicali e l’utilizzo di protocolli di comunicazione dati orientati al real-time.



Per maggiori informazioni, seguono i contatti delle persone di riferimento:
Lucio Colizzi
e-mail: lucio.colizzi@cetma.it
tel. +39 0831 449500

Francesco Chionna
e-mail: francesco.chionna@cetma.it
tel. +39 0831 449501