News

CETMA al TECHNOLOGY for ALL "L’immagine digitale del patrimonio culturale"

Roma, ( 4 - 6 ottobre 2016 )

Si è tenuto il 5-6 ottobre 2016 il Forum TECHNOLOGY for ALL, evento dedicato alle tecnologie per il territorio, l’ambiente, i beni culturali e le smart city, presso la sala conferenze della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Il Forum ha posto enfasi sull’operatività delle imprese italiane nei settori in cui l’Italia è testimone nel mondo, focalizzandosi non solo sull’integrazione e sull’interattività d’impatto delle tecnologie, ma anche sull’apporto socio-economico sostenibile nel ciclo produttivo a destinazione finale.

CETMA è intervenuta raccontando “La ricostruzione virtuale del Paesaggio di Torre Guaceto nel Tempo”, che ha visto l’elaborazione di prodotti digitali 3D e lo sviluppo di applicazioni interattive (Virtual Reality e Augmented Reality) per la fruizione sia in modalità indoor, che outdoor di contenuti a tema archeologico, tramite dispositivi mobili.

“Obiettivo della ricerca è stato tradurre ed interpretare digitalmente dati archeologici e geo ambientali, al fine di sviluppare due tipologie di applicazioni: la prima dedicata alla fruizione di contenuti in realtà aumentata tramite i comuni telefoni cellulari in commercio, la seconda realizzata per l’innovativo device Google Tango e basata su interazioni in mixed-reality (realtà virtuale più realtà aumentata). Il valore innovativo risiede soprattutto nella ricerca sviluppata in team e nel riutilizzo dello stesso dato digitale su differenti piattaforme di fruizione”, afferma il Dott. Italo Spada, responsabile Area Virtual, Augmented Reality & Multimedia del Consorzio CETMA .

Le attività si inseriscono nel Progetto “Sistema Integrato per la Valorizzazione e Fruizione della Riserva Marina Statale di Torre Guaceto, sistema integrato per la valorizzazione e fruizione della RNS Torre Guaceto”. Oggetto dell’intervento sono state le evidenze archeologiche datate alla media Età del Bronzo (metà del II millennio a.C.) e risultanti dalle indagini archeologiche sistematiche condotte a partire dal 2008 dal Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento nell’area degli isolotti denominati Scogli di Apani (Brindisi).








Per maggiori informazioni seguono i contatti delle persone di riferimento
Italo Spada
Email: italo.spada@cetma.it
Tel. +39 0831 449 602
Giuseppe De Prezzo
Email: giuseppe.deprezzo@cetma.it
Tel. +39 0831 449 601