Terza Assemblea Generale del Progetto RE4 a Berlino
A che punto siamo?

20-21 Settembre 2017
 






















 
Dopo i primi 12 mesi di attività, lo scorso 20 settembre si sono aperti i lavori della terza assemblea generale del Progetto RE4 (REuse and REcycling of CDW materials and structures in energy efficient pREfabricated elements for building REfurbishment and construction) coordinato da CETMA (Area di Diagnostica e Ingegneria Civile).  Il meeting, della durata complessiva di due giorni, si è tenuto a Berlino, organizzato dal partner tedesco Roswag Architekten in collaborazione con CETMA e ospitato presso la sede berlinese della Fondazione Studienstiftung, che rappresenta la più antica e prestigiosa Fondazione della Germania a supporto dell’educazione universitaria dei giovani che si sono distinti per speciali meriti accademici e culturali. La Fondazione Studienstiftung ha espresso un grande interesse per le tematiche di ricerca affrontate dal progetto e molta curiosità per futuri sviluppi delle attività, tanto da contravvenire alle proprie regole e aprire le porte ad una iniziativa esterna alle attività guidate dalla Fondazione stessa.
Il progetto RE4, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma per la ricerca e l’innovazione H2020, ha come obiettivo prioritario lo sviluppo di edifici energeticamente efficienti con l’utilizzo di materiali e strutture derivanti dai rifiuti da costruzione e demolizione, al fine di mitigare l’impatto ambientale dell’industria delle costruzioni. Esso si focalizza su un nuovo concetto di progettazione e produzione di componenti edilizi prefabbricati, pensati per essere facilmente assemblati e disassemblati per massimizzarne il riuso, contenenti fino al 65% di materiali e strutture riciclate provenienti dalle attività di costruzione e demolizione.


 

Figura 1. RE4 concept
 
Il progetto presenta una squadra composta da 13 partner, provenienti da 8 paesi in grado di coprire tutte le competenze necessarie sia sul fronte accademico sia su quello industriale, nonché tutte le fasi del processo: dalla selezione dei rifiuti da costruzione e demolizione con tecnologie avanzate, al riciclo di materie prime seconde e riuso di componenti provenienti dalle fasi di demolizione, fino allo sviluppo e realizzazione di nuovi materiali edilizi e la produzione di componenti ecostenibili e innovativi e alla validazione dei materiali e delle tecnologie sviluppati. Si prevede, infatti, la realizzazione di 3 edifici dimostratori, il primo sarà costruito in Irlanda, presso la sede del partner GREAGH, per validare i materiali ed i componenti RE4 in un clima rigido, il secondo presso il demopark di ACCIONA a Madrid, per le controdeduzioni in clima temperato / mediterraneo. Infine sarà realizzato anche un dimostratore fuori dai confini europei, grazie alla collaborazione con l’Università Nazionale di Scienza e Tecnologia di Taiwan, anch’essa partner di RE4.

Le attività di dimostrazione in un paese non europeo, servirà a dimostrare l'elevata replicabilità delle tecnologie sviluppate, indipendentemente dalla provenienza dei materiali e delle strutture recuperate dalle attività di costruzione e demolizione.



























Il meeting si è focalizzato sulla presentazione delle attività svolte e i risultati raggiunti nel secondo semestre.  Ad oggi, il progetto, dopo un anno di lavoro, può già presentare i suoi primi risultati che si concentrano soprattutto sui seguenti aspetti:
  • L’attività di mappatura e analisi delle migliori pratiche correnti relative al riuso e riciclo di materiali provenienti dalle attività di costruzione e demolizione per la produzione di elementi prefabbricati (attività conclusa nei primi nove mesi di progetto).
  • La definizione di strategie e processi innovativi per la selezione di materiali da costruzione e demolizione e il riuso di strutture provenienti dalle fasi di demolizione.
  • Lo sviluppo di un nuovo concetto di progettazione e produzione di componenti edilizi, pensati per essere facilmente assemblati e disassemblati per massimizzarne il riuso, secondo la filosofia denominata “dalla culla alla culla”, dove le costruzioni edilizie sono pensate per essere riciclabili all’infinito.
  • La caratterizzazione dei materiali realizzati con materie prime seconde e destinati alla produzione di componenti edilizi.
  • Lo sviluppo ed il testing di materiali e componenti prefabbricati prodotti con materiale riciclato da costruzione e demolizione

Per quanto riguarda le attività svolte nei laboratori del CETMA, queste si sono focalizzate su:
  • Sviluppo e ottimizzazione del mix design per la produzione di calcestruzzi alleggeriti realizzati con aggregati da riciclo provenienti dai rifiuti da costruzione e demolizione (frazione leggera mista legno/plastica - attualmente considerato un sottoprodotto e destinato alla discarica - e frazione di plastica rigida) e cemento portland tradizionale.
  • Sviluppo di un processo di formatura con stampi in silicone per la produzione di componenti in pietra ricomposta utilizzando rifiuti da costruzione e demolizione e legante (resina epossidica).
  • Sviluppo di un processo di produzione di pannelli sandwich isolanti realizzati con materiali plastici riciclati provenienti dalla selezione di rifiuti da costruzione e demolizione. 

 





 

 

Durante l’Assemblea Generale, il partner FENIX (Repubblica Ceca) ha organizzato e guidato il workshop finalizzato alla valorizzazione sul piano economico e industriale delle attività di ricerca svolte nel progetto. L’attenzione si è focalizzata sull’individuazione della strategia di marketing e di sfruttamento dei risultati da attivare, l’individuazione e descrizione dei risultati sfruttabili e del loro livello di maturità tecnologica, nonché delle azioni da intraprendere per facilitare il loro trasferimento sul mercato.  A corollario delle attività tecniche, il team di REha avuto l’opportunità di visitare gli uffici ed il laboratorio di Roswag Architekten
 
 
Per ulteriori informazioni sul progetto si prega di contattare il Coordinatore del progetto RE4
Alessandro Largo
(Responsabile dell’Area di Diagnostica ed Ingegneria Civile del CETMA)
e-mail alessandro.largo@cetma.it
tel.: +39 0831 449406

www.re4.eu