Profilo

CETMA è un’organizzazione di Ricerca e Tecnologia. Questo significa che le sue attività sono dirette sia a generare nuova conoscenza (Ricerca) sia a trovare applicazioni concrete della nuova conoscenza (Tecnologia) per le aziende e le istituzioni.

Nasce nel 1994 a seguito di un’apposita convenzione tra l’ENEA (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile) e il MURST (Ministero dell’Università, della Ricerca Scientifica e Tecnologica) con lo scopo di promuovere l’innovazione aziendale, con particolare riferimento al Sud Italia.

Si tratta di un consorzio stabile con attività esterne in cui l’ENEA detiene la maggioranza delle quote (50%). Altro partner pubblico è l’Università del Salento (5%), mentre i partner privati sono RINA Consulting S.P.A., Lattanzio Kibs S.P.A. Benefit Corporation, Digimat S.P.A., Sysman Progetti & Servizi S.R.L., Axist S.R.L., G.M.T. S.P.A., G.M.T. SUD S.R.L., ASA – Azienda servizi A.N.I.M.A S.R.L. (parte delle federazioni industriali di Confindustria). Il consorzio è aperto a ulteriori partecipazioni.

È un ente senza scopo di lucro e tutti i suoi utili sono reinvestiti in attività di ricerca, formazione e divulgazione. Possiede tutti i requisiti di un ente di ricerca previsti dalla normativa comunitaria1.

È un laboratorio qualificato iscritto all’Albo dei Laboratori del MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca) secondo il D.M.593/2000.

Il CETMA ha sviluppato competenze che riguardano l’ingegneria dei materiali, l’ingegneria informatica e il design industriale. Utilizzando queste competenze in modo integrato, si configura come un soggetto multidisciplinare per l’innovazione di prodotti, processi e servizi in grado di promuovere e assistere la crescita e lo sviluppo del sistema produttivo nazionale e di affrontare efficacemente le attività di sviluppo tecnologico. I servizi di ricerca e innovazione sono forniti indistintamente a qualsiasi tipo di azienda e istituzione.

Roadmap Azienda
Scopri la storia del Cetma
1994 Fondazione
Il CETMA nasce l’8 novembre 1994 come obiettivo previsto dal progetto STRIDE-CETMA, progetto di ENEA e UE che puntava ad accrescere il potenziale di ricerca e innovazione nel Mezzogiorno.
2004 Trasferimento
Il CETMA si trasferisce nella nuova sede all’interno della Cittadella della Ricerca di Brindisi: 5000 mq con uffici su 2 piani ed un ampio piano terra adibito a laboratori tecnologici ed aule di formazione.
2007 Virtual Reality Center
Con il contributo del MIUR, si inaugura il CETMA Virtual Reality Center, che rappresenta la sfida del CETMA nel settore della Realtà Virtuale applicata per la ricerca scientifica ed il mondo industriale.
2013 CETMA COMPOSITES
Nasce lo spin-off per la produzione di componenti in materiale composito ad elevato contenuto tecnologico nei settori aerospace, automotive, del design e delle attrezzature sportive.
2014 REHALIFE
Nel 2014, il CETMA partecipa alla creazione di una nuova start-up, che si propone di industrializzare e commercializzare i dispositivi per la riabilitazione post-traumatica.
2021 Enterprise Europe Network
CETMA entra in EEN, la più grande rete di servizi promossa dalla EU Commission per aiutare le PMI a sviluppare il loro potenziale di innovazione e confrontarsi a livello internazionale.
2022 European Digital Innovation Hub
CETMA-DIHSME è tra i Poli digitali europei finanziati da Mise e EU Commission per fornire servizi di innovazione legati ad Intelligenza Artificiale, Supercalcolo e Cybersecurity
Competenze

La natura multidisciplinare del CETMA e l’integrazione con le competenze dei suoi membri hanno permesso lo sviluppo di applicazioni in diversi settori come prodotti e componenti industriali, trasporti, mobilità, sistemi di produzione, salute umana e ingegneria medica, ambiente e riciclaggio, beni culturali, energia, infrastrutture e applicazioni di ingegneria civile.

Nell’Ingegneria dei Materiali, le competenze si concentrano sui materiali compositi e polimerici, coinvolgendo la progettazione e l’ottimizzazione dei materiali, la simulazione di materiali, componenti e processi, i test, lo Structural Health Monitoring, lo sviluppo dei processi, la prototipazione.

Particolari competenze sono legate alla modellazione numerica di questi materiali avanzati e dei loro processi produttivi, ma anche al recupero dei materiali, in termini di processi innovativi di riciclo e riutilizzo e applicazioni dei materiali recuperati.

Nel campo dell’Ingegneria Informatica, le competenze del CETMA riguardano lo sviluppo di software per applicazioni industriali e ingegneristiche, per applicazioni di Sistemi Visivi Avanzati che utilizzano tecnologie di Realtà Aumentata e Virtuale, per applicazioni di robotica e automazione, incluse applicazioni mediche e di riabilitazione.

Nel campo dell’Industrial Design, ha competenze che abbracciano tutte le fasi del Product Development: dall’ideazione concettuale, alla progettazione e prototipazione, alla produzione, comprese le analisi ergonomiche e di mercato.

Con circa 65 dipendenti altamente specializzati, il CETMA è tra i maggiori centri di ricerca privati in Italia non direttamente collegati a grandi aziende.

Secondo una recente indagine basata su dati CERVED, i 40 maggiori soggetti privati di ricerca del CETMA operano principalmente per grandi aziende multinazionali (generalmente le loro case madri) e aziende farmaceutiche. In proporzione alle sue dimensioni, il CETMA è certamente tra i primi centri di ricerca e tecnologia in Italia che offre i suoi servizi di ricerca e innovazione principalmente alle PMI.

Mission

La missione del CETMA è quella di promuovere l’innovazione nel Mezzogiorno, affiancando e supportando le aziende e le istituzioni nel proprio processo di crescita, ideando, progettando ed implementando soluzioni tecnologiche innovative pensate ad hoc. Con il suo modo di operare il CETMA punta a valorizzare i risultati della ricerca per favorire ed assistere la crescita del tessuto produttivo territoriale, impiegando ed adattando tali risultati per risolvere le problematiche di innovazione esibite dalle aziende, in particolare dalle piccole e medie imprese che intendono innovare i propri prodotti e processi produttivi. Così facendo il CETMA ha finora contribuito a consolidare e ad allargare le quote di mercato dei propri Clienti.

Il consorzio svolge attività di ricerca applicata, di sviluppo sperimentale ed innovazione accrescendo ed integrando conoscenze legate a discipline pervasive ed abilitanti quali l’ingegneria dei materiali, l’ingegneria informatica ed il design. Utilizzando in forma integrata queste conoscenze, si pone come centro multidisciplinare per l’innovazione di prodotti, processi e servizi.

Le attività sulle quale Il CETMA focalizza il proprio impegno sono le seguenti:

  • sviluppo di capacità e competenze innovative sulle tecnologie dei materiali avanzati e sulle loro applicazioni;
  • sviluppo di software specialistico per applicazioni innovative nell’ingegneria, nella produzione e nei servizi;
  • sviluppo di capacità e competenze di product design e product development finalizzate all’innovazione di prodotto.

Governance

Presidente
Roberto Morabito

Direttore Generale
Marco Alvisi

Consiglio di Amministrazione
Orazio Manni – Rina Consulting
Dario Della Sala – ENEA
Giulia Monteleone – ENEA
Paolo Galloso – GMT Sud
Antonio Licciulli – Università del Salento
David Naso – Politecnico di Bari

Collegio Sindacale
Aldo Giuliani | Rosario Gargiulo | Antonio Tamborrino

Comitato Tecnico Scientifico
Presidente: Luigi Barone

Organigramma CETMA